BLOG CONSULENZA FINANZIARIA INDIPENDENTE

CONSULENZA FINANZIARIA INDIPENDENTE

BLOG

Blog > 26 marzo 2018

I COSTI DEI FONDI COMUNI IN ITALIA


Il titolo di questo articolo riprende quello del Discussion Paper n. 8 pubblicato dalla CONSOB a gennaio 2018. La ricerca prende in esame la struttura e l'evoluzione del costo dei fondi comuni aperti italiani nel periodo 2012-2016.

Le conclusioni principali a cui essa perviene si riassumono nei seguenti punti:

circa il 70% delle commissioni pagate dagli investitori alle società di gestione del risparmio è assorbito dai costi di distribuzione, vengono cioè retrocesse al distributore finale
l'incidenza dei costi di gestione sul patrimonio dei fondi è rimasta stabile attorno all'1,4% (media di tutte le categorie di fondi)
il peso dei costi di gestione rispetto agli utili prodotti è cresciuto al 50,5%: significa che le società di gestione trattengono la metà degli utili prodotti dai fondi
i costi di ingresso sono cresciuti notevolmente, portandosi all'1,5%
negli ultimi cinque anni vi è stata una forte crescita dei fondi flessibili (41,4% del totale) e dei fondi a scadenza predefinita (34,7% del totale)
il costo dei fondi italiani risulta in linea con la media dei fondi di diritto estero di classe retail collocati in Italia.



La Normativa MIFID II entrata in vigore il 1 gennaio 2018 porterà maggiore trasparenza sui costi ex-ante ed ex-post sopportati dagli investitori. Gli intermediari saranno obbligati ad esplicitare in termini percentuali ed in euro effettivi le spese dei clienti.

Abbiamo analizzato la "Informativa sui costi, oneri ed incentivi" di una grande banca italiana.
Per una gestione in fondi di tipo moderata, con esposizione azionaria al 30%, le voci di costo sono le seguenti:



Il sottoscrittore della gestione si trova il primo anno a pagare commissioni in un range compreso tra 2,71% e 4,42% (a seconda che vengano pagate o meno le commissioni di sottoscrizione); negli anni successivi si troverà a pagare un range tra 2,71% e 3,44%.

Per 100.000 € investiti questo significa spendere tra 2.710 € e 4.420 € il primo anno e poi tra 2.710 € e 3.440 € per ciascuno degli anni successivi.

La tabella approntata dalla banca contiene alcune semplificazioni.
Ad esempio indica come fisso allo 0,93% il costo degli strumenti; presumiamo sia una media dei costi dei fondi in cui investe la gestione; le commissioni di overperfomance sono indicate a 0% ma non sappiamo se vengano indicate a 0% perché non calcolabili ex-ante oppure perché non sono previste dal regolamento (alcune linee di gestione prevedono le commissioni di overperformance); non sono indicati i costi di negoziazione (nelle gestioni possono comparire titoli o ETF negoziati nei mercati e quindi oggetto di compravendita).

Livelli di commissione attorno al 3% a prescindere dalla performance ottenuta sono una cosa abnorme. Siamo in presenza di un enorme trasferimento di ricchezza dai risparmiatori alla banca (e in parte allo Stato sotto forma di tasse).




Supponiamo un mercato a rendimento zero per i prossimi 10, 20 e 30 anni.
Come evolveranno 100 euro di risparmio investiti nella suddetta gestione?

dopo 10 anni circa un quarto del risparmio sarà stato trasferito alla banca e allo Stato (non perso nei mercati, si badi bene)
dopo 20 anni circa metà del risparmio se ne sarà andato
dopo 30 anni potrebbe esserne rimasto solo un terzo





Certi "prelievi di risparmio" dovrebbero avvenire solo a fronte di performance molto positive. Invece avvengono a prescindere, anche con mercati piatti o peggio ancora negativi (e in tal caso la tabella nel tempo ve la lasciamo immaginare).


  DOWNLOAD ARTICOLO »



RACCOMANDAZIONI GENERALI
Le presenti informazioni sono state redatte con la massima perizia possibile in ragione dello stato dell'arte delle conoscenze e delle tecnologie. Il presente documento non è da considerarsi esaustivo ma ha solo scopi informativi. La pubblicazione del presente documento non costituisce attività di sollecitazione del pubblico risparmio. Le informazioni ed ogni altro parere resi nel presente documento sono riferiti alla data di redazione del medesimo e possono essere soggetti a modifiche. Davide Vivian non deve essere ritenuto responsabile per eventuali danni, derivanti anche da imprecisioni e/o errori, che possano derivare all'utente e/o a terzi dall'uso dei dati contenuti nel presente documento. Davide Vivian non assume responsabilità in merito al trattamento fiscale degli strumenti illustrati. I pareri espressi da Davide Vivian prescindono da qualsiasi valutazione del profilo di rischio e/o di adeguatezza e sono da intendersi come "Ricerche in Materia di Investimenti" ai sensi dell'art. 27 del Regolamento congiunto Consob e Banca Italia del 29 ottobre 2007 redatte a titolo esclusivamente informativo e non costituiscono in alcun modo prestazione di un servizio di consulenza in materia di investimenti, il quale richiede obbligatoriamente un'analisi delle esigenze finanziarie e del profilo di rischio specifici del singolo utente/cliente, né costituiscono un servizio di sollecitazione in genere all'investimento in strumenti finanziari. Nel caso in cui l'utente intenda effettuare qualsiasi operazione è opportuno che non basi le sue scelte esclusivamente sulle informazioni indicate nel presente documento, ma dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza.





« TUTTI GLI ARTICOLI


 

Sei sicuro di aver investito bene?

Ti piacerebbe una valutazione indipendente dei tuoi investimenti?


Consulenza Finanziaria Indipendente priva di qualsiasi conflitto di interesse senza alcun legame con intermediari.
 

 via Rialto 5 36063 Marostica VI Italy
 +39 0424 72 830
 info@imad2.it
 
P.IVA 04181120249   |   Privacy
 
ISCRIZIONE ALBO
CONSULENTI FINANZIARI
Iscrizione all'Albo Unico dei Consulenti Finanziari (Organismo OCF)
con delibera n. 1007 del 30/01/19
e n. 1054 del 28/03/19
- Informativa ACF
- Informativa Precontrattuale


Utilizziamo software professionale Bloomberg

Siamo associati Nafop